Esercizi di Democrazia 2017/2018

XXII edizione del Progetto condiviso con Associazione Nazionale Partigiani d'Italia ANPI, Comitato Genitori per l’Istituto Buonarroti, Comitato Genitori ICS Copernico, Asssemblea Genitori Galilei e Coordinamento Genitori Democratici CGD Corsico

Esercizi di Democrazia 2017/2018

Corsico (MI), a.s. 2017-2018
Progetto condiviso da Associazione Nazionale Partigiani d’Italia ANPI, Comitato Genitori per l’Istituto Buonarroti, Comitato Genitori ICS Copernico, Assemblea Genitori Galilei e Coordinamento Genitori Democratici CGD Corsico.

 

OBIETTIVO DEL PROGETTO
Proporre una riflessione sulla Costituzione Italiana e sul percorso storico e ideologico che ha contribuito alla determinazione dei principi fondamentali del nostro ordinamento giuridico.

 

SCUOLE PARTECIPANTI
Il progetto è rivolto agli studenti e alle studentesse del terzo anno delle scuole secondarie inferiori ed agli scolari e alle scolare delle classi quinte della scuole primarie di Corsico:

  • COMPRENSIVO BUONARROTI: Scuola Primaria Battisti |  Scuola Primaria Salma |  Scuola Secondaria 1° grado Buonarroti
  • COMPRENSIVO COPERNICO: Scuola Primaria Copernico | Scuola Primaria Curiel | Scuola Secondaria 1° grado Campioni-Mascherpa
  • COMPRENSIVO GALILEI: Scuola Primaria Galilei | Scuola Secondaria 1° grado Verdi
     

TEMA DI QUEST’ANNO
“LA COSTITUZIONE RACCONTATA DA ME”
Spiega ad un tuo/a compagno/a che viene da lontano come e perché è nata la Costituzione Italiana.

 

CATEGORIE DI SVOLGIMENTO DEL TEMA PROPOSTO
Si può lavorare sul tema proposto scegliendo fra una di queste tre categorie:

  • ELABORATO SCRITTO
    COSA: racconto, poesia, filastrocca, sceneggiatura teatrale, testo di una canzone;
    COME: scrivere al max 1 foglio protocollo per elaborato (nr. 04 facciate), oppure max 2 cartelle usando il pc.
  • ELABORATO MULTIMEDIALE
    COSA: video, presentazione in power point con/senza supporto audio, canzone musicale;
    COME: lunghezza max 5 minuti di registrazione/presentazione.
  • ELABORATO GRAFICO
    COSA: disegni su fogli/cartelloni;
    COME: fogli/cartelloni con grandezza massima di 50 x 70 cm, max 3 cartelloni.
     

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
Si potrà partecipare con LAVORI INDIVIDUALI oppure DI GRUPPO (max 5 persone per gruppo).

 

LIBRI CONSIGLIATI
In prestito in Biblioteca – Fondazione per Leggere:

L’ANPI si rende disponibile a fornire eventuale supporto didattico e documentale su richiesta delle scuole partecipanti. Richiedere informazioni al seguente indirizzo mail: [email protected]

 
Un regalo dai CG per le classi quinte! I CG di Corsico regaleranno una copia del libro LA COSTITUZIONE E’ ANCHE NOSTRA a tutte le classi quinte della scuola primaria che daranno adesione al progetto.
 

VINCITORI E VINCITRICI
Ci sarà un PRIMO PREMIO (LAVORI INDIVIDUALI oppure DI GRUPPO) per ogni plesso partecipante:

  • PRIMO PREMIO COMPRENSIVO BUONARROTI SCUOLE PRIMARIE Battisti e Salma
  • PRIMO PREMIO COMPRENSIVO BUONARROTI SCUOLA SECONDARIA 1° GRADO Buonarroti
  • PRIMO PREMIO COMPRENSIVO COPERNICO SCUOLE PRIMARIE Copernico e Curiel
  • PRIMO PREMIO COMPRENSIVO COPERNICO SCUOLA SECONDARIA 1° GRADO Campioni-Mascherpa
  • PRIMO PREMIO COMPRENSIVO GALILEI SCUOLA PRIMARIA Galilei
  • PRIMO PREMIO COMPRENSIVO GALILEI SCUOLA SECONDARIA 1° GRADO Verdi
     

Anche quest’anno potranno essere attribuite eventuali menzioni speciali, per lavori meritevoli.

 

PREMIO VINCITORI, VINCITRICI E MENZIONI SPECIALI
Per i vincitori, le vincitrici e le menzioni speciali è previsto un “Itinerario della Memoria” a Milano come da programma sottostante. L’uscita verrà svolta presumibilmente nella settimana da lunedì  07 a venerdì 11 maggio 2018.

 

LA NOVITA’ DI QUEST’ANNO!    >  PREMIO LAVORI INDIVIDUALI
Inoltre i tre migliori LAVORI INDIVIDUALI (uno per ogni scuola secondaria di primo grado partecipante) verranno premiati con un “Viaggio della Memoria” organizzato direttamente da ANPI

 

SCADENZE E TEMPISTICHE

 

SCADENZA ADESIONE SINGOLE CLASSI CON LAVORI INDIVIDUALI E/O DI GRUPPO:
ENTRO E NON OLTRE VENERDI’ 22/12/2017 inviando una email direttamente ai Comitati Genitori di competenza, con allegato apposito “Modulo di adesione”, da compilare in ogni sua parte

SCADENZA CONSEGNA ELABORATI DEI LAVORI INDIVIDUALI E/O DI GRUPPO:
ENTRO E NON OLTRE VENERDì 16 MARZO 2018
direttamente ai Comitati Genitori di competenza

 

COMMISSIONE DI VALUTAZIONE DEGLI ELABORATI
Un’apposita commissione valuterà gli elaborati riunendosi in data compresa da lunedì 19 venerdì 23 marzo 2018.
La commissione sarà così composta:

  • Un minimo di Nr.02 persone per ogni Comitato Genitori coinvolto;
  • Un minimo di Nr.02 persone di ANPI;
  • 1 docente per plesso di ogni scuola partecipante (il docente o la docente non dovrà avere nessun tipo di rapporto con le classi partecipanti al concorso)
     

PREMIAZIONI

 
CLASSI TERZE SCUOLE SECONDARIE DI 1° GRADO: 
Lunedì 09 aprile 2018 presso il “Teatro Verdi” di Corsico.
 
CLASSI QUINTE SCUOLE PRIMARIE:
Lunedì 16 aprile 2018 presso la palestra di Via Verdi.
 

Le date precise dell’uscita “Itinerario della Memoria” e delle premiazioni verranno confermate entro il 31/01/2018.

 

 

Ci auguriamo possiate partecipare numerosi!

 

PREMIO PER I VINCITORI E PER LE MENZIONI SPECIALI
Visita guidata con Anpi, aperta ai genitori dei vincitori
Itinerario 1 Rovello-Fontana

Dal testo “Milano 1940-1945” – Itinerari della memoria
 
 

Si parte da via Rovello (1), numero civico 2. L’edificio fu dal settembre 1943 alla vigilia della Liberazione sede del comando e principale caserma della famigerata Legione autonoma di polizia Ettore Muti, luogo di martirio per decine di partigiani bestialmente torturati e spesso poi assassinati nei prati della periferia. Nello stesso edificio Paolo Grassi e Giorgio Strehler fondarono nel 1947 il Piccolo Teatro, dirigendolo insieme fino al 1967. Nato come teatro della città di Milano, e primo esempio di organizzazione stabile della scena in Italia, il Piccolo Teatro è diventato nel 1991Teatro d’Europa per decreto ministeriale.

 

Attraversata piazza Cordusio, si imbocca via Orefici (2) dove il 18 dicembre 1943 i giovani gappisti Sergio Bassi e Elio Sammarchi esplosero alcuni colpi di pistola contro il funerale di Aldo Resega, segretario della Federazione fascista milanese giustiziato dai GAP due giorni prima. Nel trambusto che seguì secondo un rapporto dell’allora ministro degli Interni -, il feretro venne abbandonato in mezzo alla strada e i fascisti esplosero alla cieca oltre 5.000 proiettili. Catturato nel maggio 1944, Sergio Bassi fu fucilato all’Idroscalo il 31 luglio 1944 insieme a altri cinque gappisti. Elio Sammarchi morì in combattimento a Chesio (Novara) il 9 maggio 1944.
 

Da via Orefici si entra nella medievale piazza Mercanti (in epoca fascista piazza della Giovinezza) dove è possibile ammirare il Palazzo della Ragione (o Broletto nuovo), costruito nel 1228, la Loggia degli Osi i, eretta per ordine di Matteo Visconti da Scoto da S. Gimignano nel 1316, e un pozza le del XVI secolo, con colonne e trabeazione aggiunte nel Settecento. Sotto i portici del Palazzo della Ragione (3), sono ospitate le lapidi di bronzo con i nomi di tutti i caduti partigiani della provincia di Milano.
 

Da piazza Mercanti ci si affaccia in via Mercanti (all’epoca via XV Aprile), si prosegue lungo i portici settentrionali di piazza del Duomo e si entra in via Silvio Pellico dove, al numero 9, si trovava l’hotel Regina e Metropoli (4), dal 13 settembre 1943 al 30 aprile 1945 sede dei comandi provinciale e interregionale della Polizia e del Servizio di sicurezza della SS, nonché della Gestapo e dell’Ufficio IV B4, incaricato della persecuzione antiebraica. Luogo di tortura di partigiani ed ebrei, all’ultimo piano ospitava le celle di sicurezza ove fu detenuto anche Ferruccio Parri, catturato dalla SIPO-SD nel gennaio 1945. Dall’edificio contiguo, al n. 7, il 2 febbraio 1945 prese il via il tentativo di liberazione di Parri progettato da Edgardo Sogno. Scoperto dalla SS, Sogno fu catturato dopo una sparatoria insieme al suo collaboratore Marcello Turrina.
 

Da via Pellico si imbocca la Galleria Vittorio Emanuele e, giunti all’Ottagono, si volta a destra e si sbuca in piazza della Scala, avendo di fronte la sede della Banca commerciale (5) italiana, al cui interno, sotto la protettiva presidenza di Raffaele Mattioli, l’Ufficio studi, diretto da Ugo La Malfa e poi da Stefano La Colla, fu dalla fine del 1943 alla Liberazione uno dei centri organizzativi del Partito d’azione.
 

Si ritorna poi indietro, si ripercorre la Galleria Vittorio Emanuele e, attraversata piazza del Duomo, si volta a sinistra imboccando via dell’Arcivescovado fino in piazza Fontana, sulla quale si affaccia (6) l’ingresso del palazzo della Curia vescovile (fine sec. XV) dove, nel pomeriggio del 25 aprile 1945, attraverso la mediazione del cardinale Ildefonso Schuster, Mussolini si incontrò con alcuni rappresentanti del CLNAI nella speranza di mediare i termini della resa fascista. Richiesta una sospensione delle trattative, Mussolini si recò in Prefettura da dove, due ore dopo, abbandonò Milano cercando di riparare in Svizzera.
 

 
 
Scarica il progetto 2017/2018 – pdf

2017-10-12T11:22:18+00:00 12 ottobre 2017|Iniziative, News|